Tinta capelli: come farla a casa

Pubblicato in: Tutorial
0 commenti - Lascia un commento

In assenza del parrucchiere o in casi di emergenza, ogni donna dovrebbe essere in grado di tingersi i capelli da sola. Più facile a dirsi che a farsi, in effetti! Considerando che, guardandosi allo specchio, ci si vede “al contrario” non risulta sempre semplice riuscire nell’impresa.

tingere capelli fai da te
tingere capelli in casa
colore capelli fai da te

Eppure, colorare i capelli in modo fai da te non è così difficile, se si seguono determinati passaggi che non solo preparano al lavoro da eseguire, ma agevolano l’applicazione della tinta stessa. Non sai proprio da dove iniziare? Niente paura: segui la guida riportata di seguito e adottala come schema per ottenere un buon risultato (e ridurre gli errori)!

6 consigli prima di iniziare

Se sei alle prime armi e non hai mai tinto i capelli in casa, senza il supporto di un professionista, potrebbero aiutarti alcuni passaggi da eseguire prima di iniziare con la vera e propria applicazione. In questo modo non solo prenderai confidenza con gli strumenti, ma ti preparerai adeguatamente a compiere un’operazione per te del tutto nuova. Ecco cosa fare:

1. Idrata i tuoi capelli

Per far sì che il colore, una volta applicato, appaia lucente e compatto è necessario che la chioma sia ben idratata. Il segreto sta nell’utilizzare il balsamo durante la tua haircare di routine o, in alternativa, una maschera idratante qualche giorno prima di fare la tinta ai capelli. Ricordati però che i capelli colorati hanno bisogno di molta idratazione quindi, dopo aver ottenuto il colore che desideri, scegli un balsamo appropriato e inseriscilo tra i tuoi prodotti per capelli must have.

2. Lascia i capelli “sporchi”

Scegli un giorno della settimana per tingere i tuoi capelli e, di conseguenza, non lavarli per almeno un paio di giorni prima di procedere. I capelli “sporchi”, infatti, possiedono più olio naturale rispetto a quelli appena lavati e ti aiuteranno a creare una barriera contro le eventuali irritazioni che potrebbero generarsi dal contatto della cute con gli agenti chimici delle colorazioni.

3. Fai una prova

Se non hai mai provato la tinta che hai scelto di applicare e non sei del tutto sicura del risultato che potresti ottenere, fai una prova prima di iniziare. Seleziona una piccola ciocca sopra l’orecchio (che, se dovesse rivelarsi un disastro, potrai sempre nascondere), applica il colore scelto, lascia in posa 20 minuti e risciacqua. In base al risultato ottenuto potrai decidere se applicare la nuance su tutta la chioma o meno.

4. Proteggi la tua pelle

Come accennato precedentemente, alcune tinte potrebbero causare irritazioni o lasciare piccole macchie sulla pelle. Per evitarlo, applica uno strato di crema idratante (ma va bene anche la vaselina) lungo l’attaccatura dei capelli davanti e dietro sulla nuca e vicino alle orecchie prima di effettuare la tinta. In questo modo, potrai rimuovere i residui molto più facilmente lasciando la tua pelle intatta.

5. Scegli in base al tuo vero colore

Se non ti sei mai allontanata dal tuo colore naturale e non hai intenzione di compiere proprio adesso un cambiamento radicale, scegli una tinta permanente che rappresenti 1-2 toni più chiari o più scuri rispetto alla tua tonalità di partenza. Per fare questo, è importante che tu conosca per bene la tua nuance naturale; se così non fosse, chiedi al tuo parrucchiere di fiducia. Inizia con lo schiarire/scurire di poco prima di effettuare un cambiamento drastico sia per non avere un effetto shock, sia per poter porre (eventualmente) rimedio facilmente.

tinta capelli fai da te
tinta fai da te capelli
tinta capelli in casa

Tinta capelli fai da te: cosa serve

Dopo aver eseguito i 5 passaggi finora elencati, verifica di avere a tua disposizione tutto quello che ti serve, che puoi suddividere in 3 categorie ben precise:

1. Il kit perfetto

Partiamo, innanzitutto, dagli accessori che non possono assolutamente mancare all’interno del tuo salone casalingo:

  • una camicia, una maglietta o un indumento scuro che non usi più, che potrai sporcare senza dovertene preoccupare;
  • un paio di guanti in plastica o lattice per proteggere le mani;
  • un timer per monitorare il tempo di posa della tinta;
  • un asciugamano da utilizzare per asciugare i capelli dopo il lavaggio;
  • una crema idratante da applicare lungo l’attaccatura dei capelli;
  • un pennello con setole corte e rigide, come il Pennello tinta Large Brush (se hai i capelli lunghi) o il Pennello tinta Small Brush (se hai i capelli corti), entrambi a marchio #Mydentity;
  • una ciotolina dove preparare la tinta.
  • Pennello tinta capelli Large Brush Mydentity
    6,00
     
    Scopri
  • Pennello tinta capelli Small Brush Mydentity
    5,00
     
    Scopri

2. I prodotti migliori

Adesso che hai tutti gli accessori utili all’occasione, passiamo ai prodotti. Tieni presente che il risultato dipende molto da quelli che decidi di utilizzare non solo per quanto riguarda il colore finale, ma anche per mantenere i tuoi capelli in salute, oltre che morbidi e brillanti. A tal proposito, il consiglio è di non soffermarti a una valutazione superficiale, che prenda in considerazione le tinte acquistate al supermercato (ad esempio), ma di approfondire dando un’occhiata a prodotti professionali che possano davvero regalarti un risultato straordinario! Tieni presente che, spesso e volentieri, le pubblicità che vedi in tv non sono del tutto veritiere e, nella maggior parte dei casi, i meravigliosi capelli sfoggiati da modelle bellissime e famose rimangono solo e soltanto un lontano miraggio. Proprio per questo e nonostante possa sembrarti più complicato, affidati a colorazioni realizzate ad hoc, professionali e che magari necessitano dell’ossidante per permetterti di ottenere un risultato soddisfacente e che, grazie alla loro formula, non causano irritazioni e/o allergie cutanee.

3. Le dosi giuste

Se hai scelto di affidarti all’efficacia di prodotti professionali che richiedono il mix tra tinta e ossidante, allora dovrai prestare molta attenzione alle dosi:

  • di solito, il rapporto è di 1:1, quindi devi mescolare la stessa quantità di tinta e crema ossidante;
  • in alternativa, il rapporto potrebbe essere di 1:2, ovvero 50 ml di tinta e 100 ml di ossigeno.

Per non cadere in errore, leggi sempre le istruzioni riportate sulla confezione del tubetto di colore e non farti intimorire dal procedimento. L’utilizzo dell’ossidante è perfetto per ottenere la tonalità desiderata e, superato lo scoglio della “prima volta”, ti verrà sempre più semplice e automatico mescolarlo con la colorazione scelta.

Se non te la senti di iniziare subito con una tinta permanente, rivolgiti al tuo parrucchiere di fiducia e affidati alla professionalità dei prodotti a marchio OP|COLOUR, che ti consentono di colorare e rigenerare allo stesso tempo i tuoi capelli. Tutto questo è possibile perchè si tratta di tinte ad ossidazione permanente a base di HSP3 Complex, una speciale formula contenente alfa aminoacidi, collagene, acido ialuronico e proteine della quinoa in grado di agire sulla fibra capillare in modo davvero eccezionale. Da una parte, quindi, potrai ottenere un colore brillante e duraturo e, dall’altra, sarai perfettamente in grado di coprire completamente i capelli bianchi. Inoltre, le colorazioni a marchio OP|COLOUR sono prive di ammoniaca, parafenilendiammina, parabeni, siliconi e resorcina evitando, così, qualunque tipo di reazione allergica e/o intolleranza.

Al contrario, se hai già acquistato tinta e ossidante e vuoi lanciarti in questa nuova avventura, continua a leggere i nostri consigli!

Come tingere i capelli in casa in 4 step

Se il tuo obiettivo è quello di ravvivare il colore su tutta la chioma e hai bisogno di tingere non solo la radice, ma anche le lunghezze, allora segui questi 4 step semplici e veloci:

1. Prepara la tinta

Indossa la mantellina protettiva (o l’indumento precedentemente selezionato) e procedi con la preparazione della tinta. Se hai acquistato un prodotto già pronto devi semplicemente seguire le indicazioni riportate sulla confezione; se, invece, hai tra le mani la tinta e l’ossidante presta attenzione alle dosi (puoi sempre aiutarti guardando un video tutorial online).

2. Applica la tinta sulla chioma

Separa i capelli in due grandi ciocche tenendo come punto di riferimento la riga centrale. Applica la tinta partendo dalla radice e ad ogni passata massaggia per bene la cute in modo da far aderire completamente il colore. Una volta terminata l’attaccatura, procedi con le lunghezze distribuendo in modo omogeneo la tinta, ciocca dopo ciocca. Alla fine, raccogli i capelli e realizza una sorta di chignon.

3. Lascia in posa

Terminato il prodotto, lascialo agire per almeno 30 minuti, mantenendoti distante da qualunque fonte di calore. Non accelerare il processo e impiega questa mezz’oretta facendo altro!

4. Risciacqua abbondantemente

Scaduti i 30 minuti di posa puoi passare al risciacquo. Per farlo, utilizza acqua corrente tiepida, effettua lo shampoo almeno 2 volte (potresti utilizzare, ad esempio, il Post Color Shampoo OP|BLONDE) e applica una maschera nutriente da lasciare in posa dai 10 ai 30 minuti in base al tipo di capello. Anche in questo caso, puoi valutare l’utilizzo di una Regenerating Color Mask sempre a marchio OP|BLONDE, da scegliere in relazione alla nuance ottenuta. Alla fine, sciacqua abbondantemente fino a quanto l’acqua residua non sarà completamente pulita.

  • OP Blonde Post Color Shampoo
    16,00
     
    Scopri
  • OP Blonde color mask honey tonalizzante biondo miele
    23,00
     
    Scopri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *