Pixie Cut: l’evoluzione del caschetto

Pubblicato in: Hairstyle
0 commenti - Lascia un commento

La moda cambia e porta con sé delle innovazioni per lasciarsene altre alle spalle. Spesso capita che ritornino, come dei revival che riportano in auge vecchi ricordi: ecco allora che si tirano fuori dagli armadi abiti e scarpe che, in un primo momento, si pensava non si sarebbero mai più utilizzati. Lo stesso accade con i capelli: ci sono dei tagli che, dopo molti anni, tornano in voga e altri che, invece, non tramontano mai. Uno di questi è proprio il pixie cut!

Cos’è il pixie cut?

Il pixie cut non è altro che un caschetto molto corto, delle volte talmente tanto da arrivare a sembrare un taglio decisamente da “maschiaccio”. Proprio per questo in epoche molto antiche non era per niente diffuso nell’ambito femminile che, al contrario, prediligeva chiome lunghe e folte da poter acconciare e ornare con gioielli di ogni tipo.

Ma nel momento in cui il pixie cut è stato adottato da prime giovani e coraggiose donne non è più stato abbandonato! Anzi, si è evoluto seguendo le tendenze e gli stili dettati dal momento corrente, soprattutto in fatto di colorazioni e giochi di colore, rendendolo un taglio intramontabile e adatto a qualunque momento storico.

Mary Garden pixie cut
Audrey Hepbourne pixie cut

Una storia lunga un secolo… di celebrities!

Nel 1927 la cantante lirica Mary Garden sfoggia il suo pixie cut con orgoglio, rivelando ad una nota rivista americana di aver deciso di “darci un taglio” più per uno stato mentale che per un cambiamento di immagine, volendo infatti esprimere un senso di libertà e liberazione.

A renderlo iconico è stata, poi, Audrey Hepburn in “Vacanze Romane”: il personaggio interpretato, la principessa Anna, per visitare Roma in piena libertà decide, appunto, di tagliarsi i capelli. Da questo momento in poi, questo taglio dal sapore libertino riceve la consacrazione hollywoodiana: pixie cut is a state of mind!

Mia Farrow pixie cut
Twiggy pixie cut

Negli anni ‘60 è Mia Farrow a sfoggiare un pixie cut degno di nota: in “Rosemary’s Baby” il taglio viene realizzato con un paio di forbicine per unghie con l’intento di comunicare purezza e innocenza, entrando in contrasto con la linea horror dell’interno film. Contemporaneamente, Twiggy eleva il pixie cut a messaggio rivoluzionario e androgino, mostrandolo attraverso le sue modelle. L’idea è chiara: nessun taglio di capelli può essere abbinato a qualsiasi look/mood come questo e nessun altro può essere portatore di una dichiarazione così forte di personalità.

Kate Moss pixie cut
Madonna pixie cut

Negli anni ‘80 è Madonna a dare un taglio netto alla sua folta chioma, che diventa così corta, audace e super platino! Il decennio successivo, invece, ha come protagoniste Winona Rider e Gwyneth Paltrow, seguite da star del calibro di Kate Moss, Linda Evangelista, Naomi Campbell.

Gwyneth Paltrow pixie cut
Winona Rider pixie cut
Linda Evangelista pixie cut
Naomi Campbell pixie cut

Ma non finisce qui: anche il terzo millennio ha voluto omaggiare questo taglio intramontabile attraverso celebrità quali Halle Berry e Sharon Stone, indimenticabili nella recitazione da protagonista e antagonista nel celebre film dedicato allo storico personaggio DC Catwoman dove sfoggiano entrambe un pixie cut cortissimo e molto sensuale. Nello stesso periodo ci danno un taglio anche altre due bellissime attrici che si erano mostrate con numerosi hair look, ma mai così corti: Charlize Theron e Michelle Williams hanno stupito tutti… in positivo!

Halle Berry pixie cut
Sharon Stone pixie cut
Michelle Williams pixie cut
Charlize Theron pixie cut

Il pixie cut definisce a tutti gli effetti la personalità di una star e lo confermano Emma Watson ed Emilia Clarke che, per festeggiare la fine delle riprese delle rispettive saghe, si sono regalate un meraviglioso taglio cortissimo! Le star di Harry Potter e Il Trono di Spade stravolgono il proprio look con un hair cut aggressivo ma elegante, che dona a entrambe.

Emilia Clarke pixie cut
Emma Watson pixie cut

Anche il mondo della musica si è concesso questo taglio sbarazzino, soprattutto per indicare drastici cambi di rotta: basti pensare a Miley Cyrus, che ha spazzato via l’immagine da adolescente modello dai capelli lunghi con una più trasgressiva e provocatrice da un deciso taglio corto. A pensarla allo stesso modo ci sono altre due super VIP: Kristen Stewart e Cara Delavingne si sono mostrate al pubblico con make-up e outfit abbinati al nuovo taglio. Le nostre amate celebrities hanno abbinato all’hair look una decolorazione estrema e un platino che non passa inosservato.

Miley Cyrus pixie cut
Cara Delevingne pixie corto platino
Kristen Stewart pixie cut

A chi sta bene il pixie cut?

Trattandosi di un taglio molto drastico, moltissime donne sono sempre molto indecise se adottarlo o meno, soprattutto perché timorose di non ottenere un risultato eccezionale. In realtà, il pixie cut è un taglio che può essere portato da chiunque, basta solo osservare alcune regole. In primis, bisogna tenere in considerazione la forma del viso:

  • chi possiede un volto ovale può optare per un pixie cut naturale, non troppo attaccato alla testa e con ciocche leggere sui lati e sulla nuca;
  • chi possiede un volto allungato o squadrato può scegliere, invece, la versione con ciocche sfoltite in obliquo.

Infine, il pixie cut si adatta sia alle lisce che alle ricce, a meno che non si abbiano dei capelli molto sottili: in questo caso, si rischia di ottenere un elevato effetto crespo.

Ma a tutto c’è rimedio: per un taglio così corto che, a meno che non si abbiano capelli perfettamente domabili, risulta difficile da gestire e mantenere sempre in ordine, il segreto sta nell’utilizzare prodotti per lo styling professionali ed efficaci. OP Cosmetics offre proprio questo: professionalità ed efficenza e consente ad ogni donna di ottenere risultati impeccabili e di mantenerli nel tempo, anche comodamente a casa e senza l’aiuto del proprio parrucchiere di fiducia!

Come prendersi cura del pixie cut

A casa non può assolutamente mancare una cera o una pasta modellante: piuttosto che insistere con il phon o la piastra e rischiare di danneggiare il capello con il calore per dargli la forma che si desidera, è decisamente meglio applicare un prodotto per lo styling che offra la giusta tenuta a seconda del tipo di chioma. Se desideri utilizzare un prodotto estremamente delicato, la linea Minerals è ciò che fa per te: ideale per tutti giorni, è 100% vegana e cruelty-free, come ogni cosmetico realizzato dal brand svedese Maria Nila. Senza solfati e parabeni.

Se i tuoi capelli sono più complicati del previsto o desideri applicare un prodotto per lo styling altamente professionale, c’è ECRU New York: grazie alla gamma del brand americano, potrai utilizzare a casa la stessa linea degli hair stylist delle sfilate di moda più importanti del mondo! Infatti alla Fashion Week la linea Texture di ECRU New York non può mai mancare. Per il pixie cut ti consigliamo una cera a tenuta forte con finitura naturale, una pasta elastica e opaca a media tenuta con una finitura di matte e un kit per lo styling.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *