Mushroom Blonde o Milk Tea? Due biondi per le more

0 commenti - Lascia un commento

Le tendenze non si fermano mai, specialmente quando si tratta di hair trend, e le riviste più grandi parlano chiari: i biondi del 2019 continuano a sorprenderci con pennellate di cenere, miele, platino e molte altre nuance che illuminano la chioma.

Quest’estate il biondo più gettonato è stato il bohemian, ma ha cominciato a prendere piede anche il giallo corallo per le più impavide ed eccentriche, ma le opzioni alternative non mancano e per le more che in estate vogliono concedersi un tocco di luminosità ci sono due hair color da non perdere: il Mushroom Blonde e il Milk Tea.

Il “biondo fungo”

Biondo 2019 mushroom blonde

Sì, il nome fa un po’ strano ma c’è una ragione per cui si chiama così: il Mushroom Blonde si ispira ai funghi champignon, in particolare alle sfumature chiaroscure che consentono di sfoggiare un look sexy a base di castano e biondo. I coloristi, sempre alla ricerca di nuove ispirazioni e colori in grado di sorprendere e accontentare le proprie clienti, sono riusciti a creare l’ennesimo mix perfetto fra due colori in antitesi: non è un bruno ma non è un biondo perché questo matrimonio ha reso i due partner un tutt’uno. Un po’ cenere, un po’ tortora, con un tocco di smokey che conquista subito.

Capelli biondi 2019 mushroom blonde

Tè allungato con il latte

Milk tea capelli biondi 2019

Ricordate il toasted coconut? Aggiungete più latte e togliete lo scuro del cocco, immaginando invece un mix con il tè (certamente allungato, per cui più chiaro del solito). Otterrete una sorta di beige che equilibra perfettamente tonalità fredde e calde. Tutto ovviamente dipende anche dalla mano del parrucchiere, ma l’effetto dovrebbe avvicinarsi molto al balayage, ricordare un po’ il caramello e sfumare dalle radici alle punte. Insomma, non è una tecnica così semplice ma l’effetto è straordinario e il Milk Tea, partito dall’Asia, ha conquistato con facilità USA ed Europa in pochissimo tempo!

Biondo 2019 milk tea

Come curare i due biondi del 2019

Considerato il fatto che le radici non si toccano, l’unica cosa di cui preoccuparsi è che il biondo scarichi e i riflessi possano ingiallirsi o persino diventare arancioni. Con dei trattamenti antigiallo e dei prodotti contenenti dei pigmenti, potrete sempre mantenere il biondo brillante direttamente a casa!

Consulta la sezione dedicata ai prodotti per un biondo perfetto o prova le maschere pigmentate vegane Colour Refresh per disporre di tutto il necessario da applicare sulla chioma e renderla sempre brillante. Per capelli sani e un colore mai scarico o spento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *