Charlize Theron: 45 anni di hairlook super chic

0 commenti - Lascia un commento

Modella, attrice, produttrice e doppiatrice: Charlize Theron, con i suoi 45 anni, è icona di una bellezza intramontabile, immune dai segni del trascorrere del tempo. Di origine sudafricana, diventa ufficialmente cittadina statunitense nel 2007 dopo ben 15 anni di permanenza negli Stati Uniti. Un’infanzia difficile e il trauma per aver assistito all’omicidio del padre da parte della madre (per legittima difesa) caratterizzano i primi anni di vita dell’attrice che però, una volta diventata americana a tutti gli effetti, comincia seriamente ad inseguire il suo sogno diventando, in pochi anni, una star di fama mondiale e un modello di bellezza invidiato in tutto il pianeta.

Gli esordi da modella negli anni Novanta

Charlize Theron compie il suo esordio nel mondo dello spettacolo nel 1991, all’età di 16 anni, come modella: vince, infatti, il concorso internazionale New Model Today per giovani modelle a Positano. Proprio per questo, decide di trasferirsi in Italia e di proseguire la sua carriera a Milano dove, nel 1993, viene scelta come protagonista di uno spot pubblicitario della Martini, diventando famosa e memorabile per il suo “lato b”.

1991 charlize theron
charlize theron 1991
charlize theron spot martini 1993

In questa prima fase troviamo una Charlize acqua e sapone, poco più che adolescente: capelli lunghi e biondi, zero trucco, look semplice e fisico mozzafiato. Il biondo dei capelli rimarrà un suo tratto distintivo, se non per qualche piccola parentesi dettata, tra l’altro, da esigenze cinematografiche. In ogni caso, già da questi primi scatti si percepisce già il potenziale di una grande donna che, a prescindere dalla sua immensa bellezza, si è da sempre battuta per il rispetto dei diritti delle donne e degli animali.

Il debutto cinematografico

Dopo l’esperienza milanese, la Theron decide di rientrare negli States e di iniziare la carriera di attrice. Il debutto è datato 1995 con “Children of the Corn III: Urban Harvest”, ma è con “L’avvocato del diavolo” che arriva il vero successo: accanto a Keanue Reeves e Al Pacino, la giovane modella statunitense si trasforma da adolescente dal viso angelico in un sex symbol senza paragoni.

charlize theron hairlook 1995
charlize theron 1996

Gli ultimi anni Novanta proseguono sulla scia del successo: film dopo film, la giovane Charlize si conferma come una stella sulla quale puntare e che regge perfettamente il confronto con attori del calibro di Tom Hanks e Robert Redford. I suoi hairlook puntano sempre su un biondo tendente al platino che le dona in modo sublime, accompagnato da un make-up sobrio che esalta i suoi lineamenti e lascia spazio alla sua bellezza estremamente naturale. Il taglio rimane medio e, in alcuni contesti, lascia spazio ad un riccio ben definito che le incornicia perfettamente il volto.

charlize theron 1997
charlize theron 1999

L’Oscar e la consacrazione internazionale

I primi anni Duemila sono segnati da una serie di realizzazioni cinematografiche che sfoggiano una Charlize Theron biondissima ma che, piano piano, comincia ad osare con i suoi hairlook: il taglio si accorcia, lasciando spazio ad un long bob che, già in quegli anni, impazzava sui red carpet. Anche il tradizionale liscio alternato a delle onde morbide e brillanti, che la rendono molto simile ad un’altra bellezza senza tempo: Marilyn Monroe.

charlize theron 2000
charlize theron 2002
charlize theron 2003

Il 2004 è un anno molto importante per l’attrice: grazie alla sua interpretazione della serial killer Aileen Wuornos in “Monster”, vince contemporaneamente l’Oscar alla miglior attrice, il SAG Award e il Golden Globe. Per immedesimarsi nella parte, Charlize ingrassa di ben 15 kg e mette da parte, per una volta, la sua immensa bellezza per trasformarsi in una donna trascurata, dai capelli arruffati e carica di odio e rabbia. Agli Oscar, però, torna a risplendere con un abito luccicante e un caschetto dalle onde morbide, molto stile anni trenta. Ma non è finita: nel 2006 riesce a guadagnare talmente tanto da entrare a far parte della lista delle attrici più pagate di Hollywood, posizionandosi al settimo posto, dietro Halle Berry, Cameron Diaz, Drew Barrymore, Renée Zellweger, Reese Witherspoon e Nicole Kidman. Un successo sotto tutti i punti di vista!

charlize theron 2004
2004 charlize theron

Il cambio look per eccellenza arriva, finalmente, nel 2005: dopo l’interpretazione in “North Country – Storia di Josey”, Charlize Theron si presenta ai Golden Globe con un pixie cut mozzafiato, tra l’altro di un castano scuro che risalta in modo eccezionale i suoi occhi verdi. Avvolta in un abito lungo nero, modello sirena, è raggiante e pronta ad affermarsi come una delle attrici migliori di sempre.

charlize theron 2005 hairlook
charlize theron 2005

Gli anni Duemila, per l’attrice americana, sono segnati da realizzazioni cinematografiche a fianco di personaggi molto importanti: nel 2008 prende parte al cast del film “Hancock”, accanto a Will Smith, ad esempio; nel 2011 è protagonista della commedia “Young Adult”, che le fa ottenere una nomination ai Golden Globe come Miglior attrice protagonista in una Commedia; nel 2012, poi, è protagonista del film “Biancaneve e il cacciatore” a fianco di Kristen Stewart e Chris Hemsworth, e partecipa a “Prometheus” di Ridley Scott. Insomma, una carriera intensa ed impegnativa, che la vedono protagonista indiscussa. I capelli tornano ad allungarsi, appena sopra le spalle, e riacquistano il loro classico biondo acceso.

charlize theron 2008
charlize theron 2011
charlize theron 2012

Il 2015 vede una Charlize Theron completamente trasformata grazie alla sua interpretazione del ruolo dell’Imperatrice Furiosa in “Mad Max”, a fianco di Tom Hardy: capelli quasi rasati, aspetto mascolino, fisico muscoloso. La strega cattiva di Biancaneve, biondissima e bellissima, lascia il posto ad un personaggio androgino che, però, rimane sempre profondamente affascinante. Nel 2017, invece, ricopre il ruolo di Cipher nell’ottavo capitolo della saga “Fast and Furious” accanto ai personaggi storici, quali Vin Diesel. Per l’occasione, ecco saltare fuori una lunga chioma bionda e uno sguardo da cattiva di serie A. Il long bob biondo continua ad accompagnarla negli anni successivi, anche nel 2019, quando la rivista Forbes la inserisce al nono posto fra le attrici più pagate.

charlize theron 2015
charlize theron 2017
charlize theron 2019

Arriviamo al 2020 ed eccola, una nuova Charlize Theron radiosa, che sfoggia un nuovissimo taglio di capelli: corto e audace, sempre super biondo e assolutamente di tendenza. Nonostante si tratti di un hairlook molto androgino, sull’attrice e produttrice statunitense sta davvero meravigliosamente. Come visto, la Theron non è una novellina in fatto di pixie cut, ma stavolta bisogna proprio ammetterlo: ci ha davvero sbalordito!

charlize theron 2020
charlize theron pixie cut 2020
2020 charlize theron

Come mantenere (anche in casa) un biondo alla Charlize Theron

Se sei bionda per natura, o hai deciso di diventarlo attraverso una decolorazione avrai sicuramente a che fare con numerosi inconvenienti dettati dalla colorazione particolare, delicata, che necessita di diverse attenzioni per essere sempre al top. Eppure, utilizzando i prodotti giusti, mantenere un biondo vivo e lucente non è così difficile, anzi! Ecco per te qualche suggerimento per ottenere un ottimo risultato anche in casa.

Tre prodotti per un biondo perfetto

Prima di iniziare il lavaggio della tua chioma, applica un siero che la preservi e la prepari alla successiva messa in piega. Puoi valutare il Repair Serum N.2 e il Repair Serum N.3 di OP|BLONDE: la loro azione di alfa aminoacidi, collagene, acido ialuronico, proteine della quinoa e altri ingredienti preziosi rigenera e ricostruisce la fibra capillare in profondità dove nessun trattamento è mai arrivato prima!

  • Trattamento ricostruzione capelli OP|BLONDE Repair Serum N.3
    25,00
     
    Scopri
  • trattamento ricostruzione capelli OP|BLONDE Repair Serum N°2
    99,00
     
    Scopri

Lava i capelli con uno shampoo specifico, che si prenda cura non solo del tuo colore, ma anche della salute dei tuoi capelli. A questo proposito, potresti provare il Post Color Shampoo sempre a marchio OP|BLONDE, a base di collagene e acido ialuronico. Successivamente, applica un conditioner delicato che, come lo shampoo, rispetti appieno la struttura della fibra capillare. Un’ottima soluzione senza risciacquo è il Mineral Leave-In OP|BLONDE ad azione nutriente e rinforzante, oltre che condizionante.

  • OP Blonde Mineral Leave-In
    23,00
     
    Scopri
  • OP Blonde Post Color Shampoo
    16,00
     
    Scopri

Infine, utilizza una maschera che ravvivi il colore e lo renda sempre estremamente vivo e brillante, come la Regenerating Color Mask (scegli la tonalità che più si addice al tuo colore tra Ash, Honey e Platinum).

  • 23,00
     
    Scopri
  • 23,00
     
    Scopri
  • OP Blonde color mask platinum tonalizzante biondo platino
    23,00
     
    Scopri

Inoltre, ricordati di ridurre l’utilizzo di strumenti a caldo (dall’asciugacapelli alla piastra lisciante), di munirti di spray protettivi in caso di esposizione al sole o ad altri agenti atmosferici (magari valutando i prodotti a marchio ECRU New York) e di chiedere sempre consiglio al tuo parrucchiere di fiducia se intendi colorare/decolorare in autonomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *